.
Annunci online

oblomov

Non esser mai! Non esser mai! Più nulla,
ma meno morte che non esser più!

Diario

20071002

Relazioni pericolose Diario

Per intenderci, a me non piace scrivere relazioni (e voglio ben dire; c'è gente a cui piace?). Però il mio lavoro mi impone periodicamente di prepararne una, perché chi paga vuole ovviamente una rendicontazione sul lavoro fatto da chi viene pagato.

Dicevo, a me scrivere relazioni non piace; mi piace ancor meno che scrivere articoli scientifici, ma almeno si suppone che chi legge l'articolo scientifico abbia non dico l'interesse, ma almeno la capacità di capire di cosa parlo. Quando si prepara una relazione, invece, se non sono troppo tecnico mi sento di stare scrivendo baggianate, se invece sono troppo tecnico finisce che in realtà non si segue quello che dico. Io preferisco essere più tecnico (e quindi noioso).

Però, una cosa devo dirla, in favore dello scrivere quest'ultima relazione conclusiva della mia collaborazione con gli attuali finanziatori del mio assegno di ricerca: è stata una piacevole rinfrescata di autostima.

Ho dovuto preparare un piccolo, semplice, irrealistico ma accademicamente valido esempietto su cui eseguire l'analisi completa che il mio prototipo dovrebbe poter eseguire sui lavori in grande stile. Ed è stata una gran soddisfazione poter preparare tutto in una giornata, e soprattutto vedere in concreto i solidi vantaggi offerti dal mio metodo rispetto a quelli attualmente presenti in letteratura.

Ecco, non tutti i mali vengono per nuocere. Oggi finirò di apportare le correzioni suggeritemi ieri dall'advisor, ed avrò finito con questo.

Certo, c'è ancora da mettere il codice effettivo in forma presentabile …

permalink | scritto da in data 2 ottobre 2007 alle 8:35 | Stampastampa
Commenti Commenti (0) (pagina)
Clicca qui per leggere i commenti o per commentare

E chiamiamola affinità Diario

È un po' tipo quando la Sorella Minore doveva andare non so dove ed alzarsi presto, ed io mi svegliai in piena notte, tipo le 4:30, e intontito dal sonno corsi a svegliarla pensando fossero le 7:30. A dimostrare quant'è vero che la via per l'inferno è lastricata di buone intenzioni.

Comunque stavolta la situazione è stata per fortuna più semplice: si trattava semplicemente di andare a prendere l'Affine per accompagnarla all'esame scritto della SISSIS (convenientemente tenuto al mio dipartimento), svegliandocisi presto per poteressere lì alle otto.

Solo che io ero già in piedi e pronto alle sei. E mi sa che ho dormito molto meno e molto peggio io che non l'esaminanda.

permalink | scritto da in data 2 ottobre 2007 alle 6:20 | Stampastampa
Commenti Commenti (1) (pagina)
Clicca qui per leggere i commenti o per commentare
settembre        novembre