Blog: http://oblomov.ilcannocchiale.it

Due estemporanee riflessioni sulla religione

Riflessione #1 le religioni si nutrono sulle paure degli uomini, in primis la paura della morte. Quindi le religioni profilerano e trionfano perché gli uomini hanno la presunzione di credersi importanti (come diceva Snoopy minacciato da un'enorme stalattite prossima al distacco pendente sulla sua cuccia: “sono troppo io per morire!”) Ciò è particolarmente ipocrita in quelle religioni che predicano la modestia e promettono il paradiso.

Riflessione #2 la religione è come un racket: si inventa il peccato, e ti chiede di convertirti per salvarti. Tipo: ti brucio la casa, e poi ti chiedo soldi per “proteggerti” dall'eventualità di tali futuri eventi.

Pubblicato il 5/11/2006 alle 11.17 nella rubrica Intermezzi.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web