Blog: http://oblomov.ilcannocchiale.it

Pestaggio sociale

Oggi mi chiedevo come mai i neofascisti, sempre tanto pronti a spedizioni punitive contro (a volte peraltro solo presunti) immigrati e/o comunisti, non si sono mai presi la briga di impegnarsi in un qualche anche solo saltuario (non pretendo mica una campagna) pestaggio ‘educativo’ di (italianissimi) posteggiatori abusivi o politicanti corrotti.

Qui a Catania, ad esempio, dove si deve pagare la mafia e comprando i tagliandini ‘gratta e sosta’ e pagando l'obolo al ‘caimano’, e dove persino la festa della santa patrona è più criminalità organizzata che sincera fede e devozione, si potrebbe fare molto di più (socialmente e culturalmente parlando) agendo contro queste piaghe (ben più reali e persisenti di quelle, per lo più presunte, contro cui a loro piace vociferare e purtroppo anche agire).

Ma chissà perché i fascisti, che (comprensibilmente?) non partecipano ad iniziative non armate (da un AddioPizzo ad un Sapori e saperi della legalità, per fare due esempi), non trovano la forza ed il coraggio di agire in tal senso nemmeno con i loro caratteristicamente non pacifici metodi.

Pubblicato il 25/3/2009 alle 22.13 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web